Festival


Il 10 Luglio dalle 6 di sera alle 6 di mattina, per 12 ore consecutive,  sarete immersi in un'esposizione effimera di elementi che spaziano tra immagini e suoni.

Verranno realizzati: interventi artistici, installazioni, performance, proiezioni nell’arco di dodici ore, in un modo nuovo e innovativo. Attraverso un percorso fatto di spostamenti lenti, si avrà l’occasione di conoscere ed esplorare un’area della città connotata fortemente dal suo passato produttivo.

Oltre 20 opere inedite, ripensate o selezionate per i luoghi del festival create da artisti e musicisti attraverso un percorso da fare a piedi o in bici o con qualunque altro mezzo per vivere la ZAI come mai prima d’ora.

Artisti ︎︎︎


Zeno Baldi, Andrea Belfi, Massimo Carozzi (Zimmefrei) e Agnese Cornelio, Giulia Currà e Sascha Brosamer per Vegetal Import Festival, Kevin Follet, Federica Furlani, Gli Impresari (Edoardo Aruta, Marco Di Giuseppe, Rosario Sorbello) e AUTOPALO (Emanuele Rinaldo Meschini, Luca Resta), Bianca Leahu, Roberto Mascella, Corinne Mazzoli, Muna Mussie, progetto Escucharlacalle (Paola De Anda, Denise Lee and Valeria Montoya, Raul Mirlo, Angélica Piedrahita, Adrián White, Hilario Tovar), Strobilios (Andrea Grillini e Stefano Dallaporta), Alessia Valloncini, oltre all’installazione video a cura del Circolo del Cinema in collaborazione con Home Movies.

Performance︎︎︎


Gli Impresari (Edoardo Aruta, Marco Di Giuseppe, Rosario Sorbello) e AUTOPALO (Emanuele Rinaldo Meschini, Luca Resta), Il Posticipo, 2019 - 2021
Kevin Follet, Sonate per Modulare, musica elettronica d’ambiente per sintetizzatori modulari


Installazioni ︎︎︎


Bianca Leahu, ATMAN, 2019
Roberto Mascella, Body Shelter, 2017/2018
Memoryscapes. Viaggio in Italia, a cura di Circolo del Cinema, con Home Movies 
Alessia Valloncini, Senza titolo (La scelta), 2021


Opere sonore con QR code︎︎︎


Zeno Baldi, Matrice, 2021
Andrea Belfi, Nervature, 2021
Massimo Carozzi (ZimmerFrei) e Agnese Cornelio, Forza lavoro, 2021
Giulia Currà, Sascha Brosamer per Vegetal Import Festival #6, HUNDSROSE, 2021
Federica Furlani, ZAI Soundwalk, 2021
Strobilios (Andrea Grillini e Stefano Dallaporta), Eva, 2021


Opere video con QR code︎︎︎


Paola De Anda, Fogata del disturbio, 2020
Denise Lee e Valeria Montoya, The Density of a Walk, 2021
Corinne Mazzoli, How to Pretend to Be Out in Nature, marzo 2020
Corinne Mazzoli, How to Hide From Neighbours, marzo 2020
Corinne Mazzoli, How to Befriend Your Neighbours, aprile 2020
Raul Mirlo, La rebelión consiste en mirar una rosa hasta pulverizarse los ojos, 2020
Muna Mussie, Oasi, 2021
Angélica Piedrahita, Biopoéticas II, 2020
Hilario Tovar, El labio fantasma, 2020
Adrián White, Algo se colapsa en el silencio, 2020


Si potranno poi vedere gli esiti dei laboratori creativi condotti da Aloud, Caterina Dal Zen, JD on the Beat, Massimo Carozzi e Agnese Cornelio, Mario Mazzoldi.